Pene più severe per gli agenti immobiliari abusivi

15 FEB

Pene più severe per gli agenti immobiliari abusivi

Da oggi, 15 febbraio 2018, chiunque eserciti una professione senza esserne abilitato – recita la nuova versione del testo – è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa da 10mila a 50mila euro.

Secondo FIAIP il volume d’affari degli agenti immobiliari “irregolari”  ogni anno sarebbe pari a 750 milioni di euro.

Riprendendo quanto scritto sul quotidiano “Il Sole 24 Ore” in un articolo a firma di Francesco Nariello:

L’inasprimento contro l’abusivismo è stato accolto con soddisfazione dal mondo associativo degli agenti immobiliari. “Si tratta di un risultato importante, inseguito dalla nostra associazione da lungo tempo e arrivato dopo sette anni di battaglie parlamentari – afferma Gian Battista Baccarini, presidente nazionale Fiaip -: la piaga dell’abusivismo professionale, infatti, è la causa principale delle truffe che avvengono nel campo immobiliare”. Il segnale più forte che passa con la nuova normativa, sottolinea Baccarini, “è che svolgere l’attività professionale senza essere regolarmente iscritti al Rea comporterà conseguenze sempre più gravi: gli abusivi avranno una sola possibilità e, dopo essere incorsi nella prima sanzione amministrativa, rischieranno subito – se persistono nella condotta illecita – di subire gli aggravi penali previsti dalla modifica del Codice”.